blog news

26 Febbraio 2015

Due Mori 2008, il primo Amarone Riserva di Latium Morini

È il primo Amarone Riserva realizzato dall’Azienda che dovrà attendere la completa maturazione dell’annata 2011, prima di poterne presentare un altro. Questo vino nasce da uve corvina, corvinone e rondinella coltivate con sistema a pergola, in vigneti posizionati ad un'altezza di 180-200 metri sul livello del mare e con un'età che varia dai 15 ai 20 anni.

Solo le migliori uve delle grandi annate vengono utilizzate per l'Amarone Riserva "Due Mori", con raccolta dei grappoli che si attua rigorosamente a mano e con successivo appassimento su plateaux da 5 o 6 chili in ambiente controllato, per circa 100-120 giorni. La vinificazione avviene con uva diraspata e pigiata a metà gennaio; poi, si procede con la macerazione a freddo a cui segue la fermentazione controllata per 10-15 giorni con frequenti rimontaggi e movimentazione del pigiato. L'affinamento è previsto in botti di quercia, di Francia e Nord America, da 225 fino a 500 litri per un periodo di circa 42 mesi. Infine, ulteriore affinamento in bottiglia per 12 mesi in bottiglia.

L'Amarone Riserva 2008 “Due Mori” viene presentato in anteprima da Sosvino.com, che lo commercializza per un’Azianda gestita da un “esercito” di viticoltori: sette fratelli e cugini. Di questa perla enologica ne sono state prodotte 2 mila bottiglie, di cui circa 400 sono state già in grado di conquistare il mercato della Danimarca.

L’Amarone come pure i suoi successi di qualità, in Azienda Latium Morini, sono di casa. Nel 2014, il “Campo Leon” 2009 aveva ottenuto la medaglia d’argento al Wine Challenge: segno che questa tipologia di vino lascia il segno. Ora l’Azienda rilancia con un prodotto di grande struttura, come il Riserva 2008 “Due Mori" con caratteristiche organolettiche uniche. All’aspetto visivo si presenta con un colore rosso rubino impenetrabile. Al naso di percepisce tutta la sua complessità con note eteree, frutti rossi maturi come ciliegia, amarena e mirtillo e con note speziate di cannella e vaniglia. È intenso e morbido in bocca, con la percezione di un tannino elegante.

L’Azienda produce varie tipologie di vino: 25 mila bottiglie sono quelle destinate all’Amarone, su un totale di 150 mila di cui 120 mila (80%) esportate all’estero. Tra i vari riconoscimenti ottenuti sono da ricordare il Decanter medaglia d’oro con l’Amarone 2005, medaglia d’argento con l’Amarone 2004 e con l’Amarone 2007, nonché con il Valpolicella Superiore annata 2006 e annata 2009.

commenti degli utenti (0)

  1. nessun commento inserito

aggiungi un nuovo commento




Inserisci il codice esattamente come lo vedi nell'immagine (I cookies devono essere abilitati)
Contatta il webmaster se non riesci a visualizzare il codice